.
Annunci online

Fare politica in Campania
la Finanziaria, il Partito Democratico e i bamboccioni
post pubblicato in Diario, il 5 dicembre 2007


La Finanziaria che la maggioranza si appresta a varare vede l’introduzione della possibilità per i giovani, in un'età compresa tra i 20 e i 30 anni, di usufruire di detrazioni fiscali sugli affitti, sempre che la casa sia adibita ad abitazione principale del giovane e non sia l'abitazione principale dei genitori. Con il protocollo sul welfare, invece, è stata introdotta tra le altre la possibilità di riscatto della laurea, ai fini pensionistici, anche per i soggetti non iscritti ad alcuna forma obbligatoria di previdenza. Si stabilisce anche che il contributo e` fiscalmente deducibile dall’interessato ovvero detraibile dall’imposta dovuta dai soggetti di cui l’interessato risulti fiscalmente a carico nella misura del 19 per cento dell’importo stesso.

In pratica, con queste due iniziative vengono favoriti quelli che Padoa Schioppa ha definito i bamboccioni che vedranno la possibilità di avere casa e pensione pagata dai genitori. In questo modo si accresce il dislivello tra giovani provenienti da famiglie con classi di reddito diverse.

Quanti provengono da famiglie agiate potranno studiare con un po’ più di tranquillità e quando inizieranno a lavorare non dovranno nemmeno preoccuparsi di destinare una parte dei propri redditi per vedersi riconosciuti, a fini pensionistici, gli anni di studio.

Quanti provengono da famiglie disagiate oltre alle difficoltà, più che note, nell’accesso all’istruzione superiore dovranno anche destinare una parte del loro reddito futuro per raggiungere un livello di pensione che possa ritenersi accettabile.

Anche su questi “privilegi” il Partito Nuovo è chiamato ad intervenire cercando di dare pari opportunità a tutti, indipendentemente dalla famiglia di provenienza.

I circoli del PD in Campania
post pubblicato in Diario, il 4 dicembre 2007


Finalmente un incontro che ha visto presente il segretario regionale del Pd campano, Tino Iannuzzi e i coordinatori provinciali Sandro Giuseppe De Mita (Avellino), Mario Pepe (Benevento), De Franciscis (Caserta), Emma Giammattei (Napoli) e Michele Figliulo (Salerno), che sembra aver avuto una discussione pacata e costruttiva.

Merito a Goffredo Bettini, coordinatore della segreteria nazionale del Pd, che è riuscito a mettere tutti intorno ad un tavolo a parlare di questioni di merito e non di “altro”.

E’ stata sottolineata l’urgenza di far partire in Campania l’iniziativa politica e organizzativa anche al fine di dar vita, in tutti i comuni, ai circoli del Pd.

C’è da augurarsi solo che i circoli diventino laboratori per una politica attiva aperta a tutti quanti vogliono partecipare alla crescita del tessuto sociale, senza discriminazioni e senza ulteriori accaparramenti di postazioni.

Elena Giammattei coordinatrice provinciale del PD napoletano
post pubblicato in Diario, il 27 novembre 2007


Emma Giammattei, docente di letteratura italiana presso l’Università di Salerno, è stata eletta, con un'ampia maggioranza (dovrebbero essere 74 i voti di scarto), coordinatrice provinciale del PD di Napoli.
Dopo la fumata nera di sabato scorso con la Cortese che aveva prevalso per 161 a 157 sulla Giammattei, mancando però di 3 voti il quorum fissato a 164, c'è stata oggi la fumata bianca anche per Napoli.
Elena Giammattei appartiene all'area Letta e per il PD in Campania si era schierata in appoggio a Mazzarella.
Auguri di buon lavoro.
PD: coordinatori provinciali in Campania
post pubblicato in Diario, il 25 novembre 2007


Mentre a Salerno è andata molto meglio del previsto con l'elezione all'unanimità di Michele Figliulo, a Caserta e Napoli si è riaffarmeta l'esistenza di una divaricazione, ormai quasi insanabile nel Partito Democratico (sic!).
A Napoli si andrà al ballottaggio, previsto per martedì prossimo, tra Angela Cortese (161 voti contro i 164 necessari) ed Emma Giammattei (157 voti).
A Caserta, invece, lo strapotere imposto da De Franciscis (54 voti) ha prevalso sul "mai mollare" di Squeglia (41 voti).
Ora il Presidente della Provincia ha tutto dalla sua parte, bisognerà solo vedere se sarà capace di riuscire a risanare le spaccatture che ha contrinbuito a creare.
Buon lavoro e auguriamoci tutto il bene possibile per il Partito Democratico.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Partito Democratico Salerno Napoli Caserta

permalink | inviato da gianni65 il 25/11/2007 alle 10:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Avellino: coordinatore De Mita?
post pubblicato in Diario, il 23 novembre 2007


A proposito di diritti, anche ad Avellino sembra affermarsi la logica dell'ereditarietà.
Infatti, il candidato più accreditato a ricoprire il ruolo di coordinatore Provinciale sembra essere Giuseppe De Mita.
A questa proposta si oppongono (e ti pareva!) i Coraggiosi rutelliani (che al Regionale candidavano De Franciscis) che propongono Franco Maselli (ex Presidente della Provincia di Avellino).

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PD Partito Democratico Avellino De Mita Maselli

permalink | inviato da gianni65 il 23/11/2007 alle 9:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Sfoglia novembre        gennaio
calendario
adv